Eccoci al quarto ed ultimo articolo dedicato alla divinazione con le Carte Napoletane.

Negli articoli precedenti abbiamo analizzato il significato dei semi di Coppe, Spade e Denari.

Oggi analizzeremo le dieci lame di Bastoni. Questo seme ci dà indicazioni relative principalmente al settore professionale e all’ambito degli hobby e della passioni.
Prima però di entrare nel vivo dell’argomento, ricordiamo, come fatto negli altri articoli, alcuni punti fondamentali. La divinazione attraverso le carte è un’arte antichissima.

Da un punto di vista esoterico la tipologia di lame più completa è quella dei Tarocchi.

Si tratta di carte universali, il cui messaggio può essere tradotto in ogni cultura. Questo è quanto successo anche con le carte Napoletane utilizzate per leggere presente, passato e futuro.
Il mazzo in questione è composto da 40 carte suddivise in quattro semi: denari, coppe, bastoni e spade.

La loro lettura si collega agli arcani minori dei Tarocchi. Una delle varianti da tener presente, in questo caso, è la sostituzione dei numeri 8-9 e 10 di ogni seme con le figure di fante, cavallo e re.
Altro particolare legato al metodo di lettura delle carte napoletane è il doppio significato di ogni lama: positivo se la carta è dritta, negativo se è rovesciata.
Vediamo quindi cosa ci dice il seme di bastoni, partendo dall’asso fino ad arrivare al Re.

IL SEME DI BASTONI

  • L’ASSO di BASTONI indica creatività in campo professionale, fertilità da un punto di vista sessuale. Se dritto ci assicura che i progetti andranno in porto. Se è rovesciato sottolinea o preannuncia, invece, un fallimento.
  • Il DUE parla come sempre di collaborazioni e sodalizi. Quindi se si interroga su una coppia questa carta ci dice che l’unione porterà buoni frutti e figli. Se è rovesciato invita invece a riflettere sui pro e i contro di un’unione o di una collaborazione.
  • Il TRE di bastoni Ë una carta positivissima se esce diritto. Indica infatti unioni oppure sodalizi di lavoro basati sulla fiducia e destinati a portare buoni frutti. Rovesciato indica invece divorzio nella coppia e fine della collaborazione in campo professionale.
  • Il QUATTRO di bastoni è un’altra lama molto positiva. Esso preannuncia o sottolinea fortuna. Anche rovesciato mantiene il suo significato positivo, ma ci parla di difficoltà momentanee.
  • Il CINQUE di bastoni è sinonimo di notizie in arrivo. Quindi se diritto ci parla di cose nuove che iniziano. Della fine del vecchio e dell’inizio del nuovo. Di una svolta reale nell’esistenza. Se rovesciato, ci parla di battibecchi o di richiami nel settore della professione.
  • Il SEI di bastoni è la carta che indica la trasparenza o meno all’interno di un rapporto che può essere sia familiare che lavorativo. E’ un’ottima carta se dritta. Al contrario, quando esce rovesciata indica segreti da svelare.
  • Ottima carta anche il SETTE di bastoni. Come il cinque, indica la fine di problemi e l’inizio di una nuova era positiva nel settore per cui si fa il consulto. Questa carta ci parla di buone occasioni in arrivo se è dritta. Se, al contrario, è rovesciata ci parla di occasione perse o che si potrebbero perdere, se si investono troppe energie in pensieri inutili.

Passiamo ora alle FIGURE. Esse indicano lo stato del consultante o della persona di cui si chiede.

 

  • La DONNA – o FANTE – se la consultante è donna indica la consultante stessa e il suo modo di porsi. Altrimenti parla della donna di cui il consultante chiede. La donna di bastoni è la persona saggia di cui ci si può fidare perché animata da buoni propositi. Se rovesciata indica una donna matura stolta che d‡ problemi.
  • Il CAVALIERE di bastoni è forse la carta più problematica di questo seme. Ci indica un uomo nel pieno degli anni che però non dà stabilità e potrebbe scomparire da un momento all’altro. Nel settore lavorativo, se la carta è rovesciata, può indicare un licenziamento.
  • E terminiamo con il RE. Per il re vale quanto detto per la donna, ma al maschile. Quindi se indica il consultante, se chi chiede il consulto è un uomo, altrimenti rappresenta una terza figura. Si tratta di una persona paterna, saggia ed amorevole. Il significato è opposto, se la carta è rovesciata.