Per il lavoro ho pensato ad alcune regole o suggerimenti che vi possono essere utili in casi che vi toccano personalmente.

In anni di professione le richieste che mi vengono maggiormente poste che trattano di  lavoro sono richieste soprattutto dagli uomini, ma come scritto in un altro articolo per l’amore valgono per tutti, uomini e donne.

1
Consulto ad un uomo.
Siete stanco del lavoro che state facendo da tempo.
Vi ho detto di non cambiare .

Spedite una lettera al vostro capo del personale, niente colloquio personale, prima la lettera.

Indirizzo e sulla busta scrivete “Riservata/ Personale” (Nessun altro deve aprire quella busta).

Scrivete:
“Mi scuso per il disturbo, ma da tempo attendo (o un aumento del mio compenso)
(o un cambio in meglio delle mie mansioni) .
Io ritengo di aver svolto bene fino ad oggi il compito affidatomi, se così non fosse sono pronto ad ascoltare le Sue osservazioni.
Se invece pensa che sia un dipendente meritevole, la prego di accogliere la mia richiesta e di contattarmi per un colloquio personale.
Fiducioso, attendo riscontro e saluto cordialmente.
Firma “

Una sola volta per cercare di forzare il destino!

Se avrete una risposta positiva rimanete nell’attuale società con maggior serenità.
Se avrete una risposta negativa avrete modo di conoscere i vostri eventuali errori o come tali sono stati considerati; è indubbio che comunque un colloquio chiarificatore era necessario.
Se mi vuoi contattare sai come fare.

2
Consulto ad un uomo.
Siete stanco e stressato dal lavoro che state svolgendo da tanto tempo, e siete convinto
di non essere adeguatamente remunerato.
Il mio consulto vi ha detto di insistere nell’attuale azienda e nel frattempo cercare altrove nuove possibilità, tenendo la cosa ben segreta, e cambiando se non ottenete ciò che desiderate solo quando siete già in possesso di una lettera di assunzione in una nuova società.

Solo una volta potete forzare il destino !

Non parlate con colleghi della motivazione del vostro malumore.

Una lettera. Nessun colloquio prima del ricevimento della vostra lettera .

Indirizzo e sulla buste scrivete “Riservata/Personale” (nessun altro deve aprire le due buste)

Una busta indirizzo e all’ egregio responsabile del Personale

E per conoscenza Direttore generale (o Titolare se l’azienda è piccola)

Una seconda busta indirizzo e all’egregio Direttore Generale (o Titolare)

Scrivete:

Mi scuso per importunare l’intestatario di questa mia e per conoscenza anche l’egr. Direttore generale.
Dopo molto tempo che lavoro in questa azienda ritengo necessario o un avanzamento di
qualifica, anche in altro settore, o un aumento di stipendio.
Ritengo di aver svolto le mansioni affidatemi con il impegno; se così non fosse vorrei poter conoscere le Vostre opinioni. Se fossero eventualmente negative ritengo utile conoscerne le motivazioni.
Ho sempre desiderato diventare esperto nei compiti che mi avete affidato e fornire all’interno dell’azienda prestazioni eccezionali.
Non vorrei apparire demoralizzante ma questa mancanza di gratificazione mi esaurisce notevolmente, io credo di aver dato la massima collaborazione.
Un riconoscimento tangibile mi farebbe superare insoddisfazione e frustrazione che sto
da tempo vivendo.
Io penso che sia appagante per me ma anche per l’azienda avere del personale incentivato affinché si possa sempre dare il massimo delle proprie possibilità per il raggiungimento di sempre migliori obiettivi.
Fiducioso, attendo riscontro per un incontro reciprocamente esauriente.

Distinti saluti.

Firma “

Se otterrete dei risultati potrete rimanere dove siete, se ancora non siete soddisfatto, avete un motivo in più per convincervi che tutto avete tentato prima di nuovi approcci professionali, in altre sedi.
Tuttavia ricordate il lavoro “ideale” non esiste !

Se lo desiderate contattatemi.

3
Consulto ad un uomo.
Siete in una situazione professionale invidiabile, ma non vi basta, volete ancora di più.
Volete fare una ascesa professionale maggiore.
Il mio consulto vi ha detto che vi sono delle possibili novità nell’ambito della vostra azienda. Occorre pazientare.

Solo una volta potete forzare il destino!

Se in voi è così essenziale questa ascesa a più alti livelli di quelli che già avete.

Osservare attentamente tutti i movimenti di tutti i colleghi siano essi inferiori o superiori.
Cercate di carpire con la massima affabilità ed affidabilità le più piccole notizie e valutarne da solo le possibili attuazioni.

Se avete legami con colleghi o superiori dovete aspettare che siano loro a parlarne e voi dovete rimanere sul vago, fingere di non esserne assolutamente al corrente, o minimamente al corrente.
Osservate i vari spostamenti degli uffici e le relative occupazioni.

Fatto tutto ciò e quando la modifica in azienda sta prendendo piede, andate dal massimo responsabile del momento e proponetevi per la nuova mansione, esponendo le vostre aspirazioni ed i compiti finora svolti in passato e portati a termine con la massima capacità.
Possibilmente lasciate una lettera scritta, riassumendo ciò che state dicendo, all’interessato stesso. Nella lettera comunicate che attendete conferma scritta anche se vi è data risposta valida sotto tutti gli aspetti al momento del colloquio.

Tenete assolutamente privato e silenzioso il vostro movimento fino al momento del vostro ingresso nel nuovo ufficio a voi affidato, o dovete assumere la nuova mansione ufficialmente.

Avete raggiunto lo scopo prefissato forzando il destino!
Non lo avete raggiunto ?
In ambedue i casi non abbiate rimpianti!

Nel primo caso non rimpiangete poi il passato perché questa vostra ascesa vi carica troppo di responsabilità e l’avete raggiunta magari con dei compromessi.

Nel secondo caso avete già un’ottima posizione, che molti vi invidiano, siete sicuro di non commettere errori professionali forte dell’esperienza acquisita da tempo.

Se volete potete contattarci.

4

Consulto ad un uomo.
Avete un lavoro saltuario e artistico. Proposte alcune, promesse tante, prospettive qualcuna.

Vi ho detto che otterrete un lavoro che vi hanno proposto.

Quanto vi ho detto tarda ad attuarsi e le vostre esigenze si fanno sempre necessarie.

Solo per una volta potete forzare il destino !

Contattate tutte le persone che conoscete, nei vari ambiti artistici. Piano piano verrete a conoscenza di chi ha potere decisionale sul lavoro a voi proposto: dal quale non avete ricevuto ancora alcuna notizia.

Scrivete indirizzo e sulla busta mettete “ Riservata personale” (Nessun’ altro deve aprire la busta).

Scrivete che avete sentito parlare della possibilità che vi sta a cuore, vi ritenete capace e all’altezza di condurre quanto richiesto.
Richiedete un colloquio portando con voi il massimo materiale cartaceo che possa dimostrare la vostra capacità.
Se ottenete l’appuntamento richiesto : insistete e non mancate di insistere con cortesia ma altrettanta fermezza perché la vostra convinzione deve raggiungere il convincimento del responsabile del lavoro artistico.

Ottenuto il colloquio scrivete un’altra lettera ringraziando per il tempo che vi è stato concesso citando la data e l’ora e comunicate che attendete entro breve tempo una eventuale conferma al dialogo che avete avuto.

Firma

Avete anticipato gli eventi forzando il destino ed ottenuto ciò che volevate.
Non siete riuscito nei vostri intenti, almeno siete certo di aver tentato il tutto per tutto.

Se volete mi contattate.

5
Consulto ad un uomo.
Siete titolare di una piccola azienda artigianale e state attraversando un periodo di difficoltà economiche.
Mi avete consultato e vi ho detto che avrete,non facilmente, una ripresa.

Forzate il destino per una volta !

Se volete cercare di anticipare questo evento.

Non avete mezzi economici, quindi con ciò che è a vostra disposizione cercate di dare una impronta nuova alla vostra piccola azienda.
Soprattutto con colori vivaci e chiari . Anche da una semplice carta da parati potete ritagliare frasi o immagini che rappresentano la vostra attività, l’importante è non dare l’impressione che attorno a voi regni tristezza , trascuratezza, o soprattutto difficoltà economiche.
Uscite, osservate la concorrenza quali scritte, pubblicità, e materiale ha esposto.
A livello semplicistico cercate di realizzare copiando ciò che vi ha colpito di più.

Siete depresso ed avvilito per i risultati ottenuti nell’anno appena passato,questo non deve mai trapelare.

Presentatevi sempre vestito al meglio, ordinato, (senza barba lunga) qualunque sia il vostro stato d’animo.

Non parlate delle vostre malattie o dolori fisici. Voi siete in ottima forma !

Mettetevi in discussione e cercate di capire soprattutto voi stessi dove avete sbagliato e cosa potete fare per migliorare.

Non concentratevi solo sui difetti, poiché il realismo verrebbe portato troppo all’estremo, vedere sempre nero appesantisce il problema.

Cercate di avere degli amici che credono in voi, quelli che non credono nelle vostre capacità non sono buoni amici. Da chi in voi crede accettate comunque i consigli e magari anche in che cosa secondo loro effettuate degli sbagli. Ma non mettete”totalmente a nudo” neppure con loro la realtà della vostra situazione economica.
Nel tempo a disposizione aggiornatevi tramite letture che possano meglio ispirarvi alla meta che volete raggiungere.
Scartate imprese troppo onerose e complicate.
Se avete una famiglia cercate di rientrare con serenità a casa, trovate nella vostra compagna ed eventualmente nei figli lo spazio utile per distogliere la vostra mente dai pensieri fissi del disfattismo.

Accogliete eventuali rappresentanti con pazienza, eleganza, e con dialoghi che possano far capire i progetti che intendete o proseguire o iniziare anche se sapete benissimo che al momento vi dovete accontentare e non avete al momento le possibilità economiche per tali realizzazioni.
Informatevi in tutta segretezza cosa vi attende nel caso di una chiusura che forzatamente dovete effettuare e nel frattempo rispondete,( sempre in segretezza, non certo rivolgendovi ad amici vicini o colleghi), a inserzioni che possono riguardare il vostro lavoro sia come dipendente o responsabile qualunque sia la vostra età.
Se non trovate inserzioni idonee fatene, nel limite del possibile, a vostre spese.
Questo per essere consapevoli di cosa offre il mercato e quale può essere la vostra ultima via di scampo.
Se siete un dongiovanni non è questo il momento di avere relazioni, soprattutto se vi complicassero ulteriormente la vita.
Se avete relazioni in corso che ben poco vi hanno dato è il momento di chiudere e di essere consapevoli che tanto andando avanti nulla di più otterrete e che le promesse fatte sono state false.
Non parlate con eventuali dipendenti delle vostre “vere” difficoltà, certo essendo vostri collaboratori non li potete tenere all’oscuro di tutto ma informateli del minimo indispensabile.
Fate trapelare invece i vostri larghi obiettivi, dicendo che è solo questione di tempo, sono idee in embrione che devono essere sviluppate al meglio prima di essere attuate.
Esponendo ai dipendenti la situazione reale le tristi notizie si diffondono a macchia d’olio.

Se arriva il miglioramento che ti ho predetto hai forzato il destino per il più sollecito approssimarsi.
Se il miglioramento aziendale non arriva sai già come è meglio muoverti per affrontare il futuro.
Se vorrai potrai ancora contattarmi.

informazioniHAI DOMANDE DA FARE CIRCA IL TUO LAVORO? CHIAMA!

numero-cartomantiCARTOMANZIA ON LINE, TUTTI I GIORNI DALLE 08:00 ALLE 24:00, CHIAMA ORA PER QUALSIASI DOMANDA SU:

Amore, Lavoro, Fortuna, Energia e Benessere, Famiglia e qualsiasi argomento vorrai porci

TELEFONA ALLO 075-5979011 ti aspetta una

offerta benvenuto nuovi clienti  

SE NON VUOI, l’addebito sulla carta di credito e vuoi tenere sotto controllo la tua spesa, oppure vuoi restare in completo anonimato componi dal tuo telefono il numero

899.48.43.54  al costo di Euro 0,97 al minuto IVA compresa

Servizio offerto da MPV ITALIA SRL srl, massimo €15 a telefonata durata 15:25 minuti

Chiami dalla SVIZZERA? Componi dal tuo telefono il numero 0901.234.019, il costo è di 1,30 Franchi Svizzeri al minuto durata massima 60 minuti

Chiami dalla Germania? Componi dal tuo telefono fisso  0900.590.591.101, il costo è di 0,99 Euro al minuto durata massima 60 minuti